venerdì 25 gennaio 2019

Il Museo di Storia Naturale di Gagliole

A volte abbiamo delle chicchine proprio sotto agli occhi e non lo sappiamo; è il caso del Museo di Storia Naturale di Gagliole, un comune di sole 600 anime del maceratese, nelle Marche.
Il museo nacque nell'estate del 2002 per mano di due coniugi che volevano rendere pubblica la loro raccolta di reperti minerali e paleontologici.


Dal 2008 è attivo un servizio di laboratori per le scuole che scelgono di visitare il museo, per una visita di circa 2 ore e mezzo immersi in un altro tempo; per saperne di più cliccate qui.
Sabato e domenica il museo apre alle ore 15, negli altri giorni è possibile comunque visitarlo prenotando telefonicamente.
Il museo è a dir poco stupendo, tutti i reperti sono reali, nessun calco. Inoltre grazie alla guida, capace di rapire grandi e piccini e portarli a quel tempo, diventa una visita assolutamente arricchente e interessante.
Il museo racconta la storia della terra dalle primissime forme di vita fino al ben più noto mostro di Lochness.




I fossili costituiscono la maggior parte dei reperti del museo, dando un quadro dell'evoluzione della vita sulla terra negli anni. Si parte dall'era Archeozoica e si arriva fino ai tempi moderni. Indovinate un po' dove i bambini sono scoppiati in una fragorosa risata? Ovvio sulla cacca!


La sezione dei minerali è uno spettacolo di forme e colori. Mentre quella delle conchiglie, unita sempre all'affascinante narrazione della guida, genera un curioso interesse.


Assolutamente ne consiglio la visita!

Nessun commento:

Posta un commento