mercoledì 6 marzo 2019

Di Carnevali deludenti e nuove attese

E così anche questo Carnevale è passato, molto, troppo in sordina.


Dove siamo venuti a vivere il Carnevale è una festa che passa piuttosto inosservato, chissà perché, è un momento così bello per i bambini. A scuola nessuna festa, maschere e dolci vietati, la promessa di lezioni fino alla ricreazione che si sono protese ben dopo. Il primo commento di un bambino in uscita: "Carnevale di mer**".
Mia figlia, terza elementare, ha avuto compiti in classe e verifiche, vietato il gioco libero; mio figlio prima elementare è rimasto scosso dall'assenza della festa: "Manco la merenda era più lunga mamma". Ma quando dico che le maestre fanno la differenza è perché lo credo, in questo mortorio una maestra è passata di classe in classe, vestita da Mary Poppins, così rimanendo nel cuore di ogni piccolo studente.

La festa di paese, una sfilata di 3 carri e 8 gruppi, uno era il nostro, anche quest'anno e per l'ultima volta ci siamo vestiti con un asilo nido, quello dove mio figlio va 2 ore al pomeriggio per abituarsi al distacco che inevitabile ci sarà a settembre, tempo di ingresso alla scuola materna. Questo moscio Carnevale ha tolto loro anche il gusto di andare a scegliere la maschera, ma dopo quest'anno di certo mi organizzerò per il prossimo.

E così oggi inizia la Quaresima, tempo di penitenza e di fioretti, volete sapere il mio? Rinuncio ai dolci fino a Pasqua quando mi vedrete divorare un uovo di cioccolato con su ancora la carta; questa rinuncia la feci alla prima gravidanza con la richiesta della salute del feto che custodivo. Quest'anno mi cimento per dare il buon esempio a mia figlia, che si sta preparando per la Prima Comunione e sono dell'idea che spedirla a catechismo sia la minima parte di prepararla ad essere una cristiana consapevole (se vorrà). E così con quella bella ciambella che ho appena sfornato ci salutiamo come lei fosse un'isola lontana.

4 commenti:

  1. Mi spiace per il vostro carnevale deludente. Qui invece abbiamo festeggiato, come potrai leggere sul blog nei prossimi giorni, se vorrai. Quando avrete voglia e modo di una gita a carnevale dalle mie parti, sarò lieta di farvi da Cicerone in ben due feste!!!

    RispondiElimina
  2. Noi abbiamo passato il carnevale a casa col piccolo malato e visite mediche...

    RispondiElimina