Chi sono

Mi chiamo Aline e sono un’ordinaria regina suprema di casa, quella che i tempi moderni definiscono family manager, ma in pratica corro a destra e a manca per occuparmi in toto e autonomamente della mia famiglia che mi vede alle prese con un marito commerciale estero, tre teppe per figli e svariati animali domestici. Classe 1984 divento la Sig.ra Fo prima di compiere 24 anni, quindi madre nel 2010, 2012 e 2016.
Appassionata di romanzi e film per tutta la famiglia mi lancio in personali recensioni. Immersa nella produzione di muffin e biscotti inorridisco al pensiero di cucinare il pesce. Mi rilasso prendendomi cura della casa e stirare una volta a settimana non mi sembra il peggiore dei mali.

Nonostante gli studi in Psicologia del lavoro prima e Psicologia dello sviluppo poi, non sono laureata ma la passione per la psicologia applicata alla pedagogia resta viva.
Quando divento madre e come i serpenti cambio pelle, ritrovo la passione per la scrittura e per la fotografia e lentamente scopro il piacere di buttarmi in chiacchiere nella nuova piazza che nel frattempo è diventata quella virtuale. Apro un blog che rimase metaforicamente vittima del sisma del 2016 del centro italia, quel terremoto che ci tolse in uno scossone le certezze che lentamente stiamo ricostruendo lontano dalla nostra casa che giace in attesa della ricostruzione che stenta a partire davvero nelle nostre care Marche.
E così questo è il mio salotto, dove vi offro un caffè virtuale e quattro chiacchiere su argomenti che spaziano nel mondo di una donna e madre degli anni 2000.

2 commenti:

  1. Perché non dici nulla di Babbo Po?
    Ci tiene con la suspance? 😬

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai ragione anche te... adesso meglio? :)

      Elimina